SiteLock

5 C
Milan
mercoledì, Dicembre 11, 2019
SiteLock

Julia, la runner di 103 anni che ci insegna che niente è impossibile

- Advertisement -

Julia ha 103 anni ed è nota come “the Hurricane” (l’uragano)! Un soprannome meritatissimo dato che la donna, alla sua veneranda età, ancora corre i cento metri nei Giochi nazionali Senior di Albuquerque (Usa).

La forza, l’energia e la passione di Julia Hawkins ha dell’incredibile. E’ sì perché la donna, nonostante sia ultracentenaria (è nata nel 1916, quando c’era la prima guerra mondiale, tanto per capirci!), è comunque in grado non solo di correre ma anche di competere in una vera e propria gara dei centro metri. E’ stata (ovviamente) la più anziana partecipante dei Giochi nazionali dedicati ai senior ad Albuquerque e ha conquistato il record del mondo in questa categoria.

A 103 anni, Julia ha corso prima i 50 metri in 21,06 secondi e, il giorno successivo, i 100 metri in 46,07 secondi (due anni fa ce l’aveva fatta in 39,62 secondi).

E pensate che questa straordinaria donna, che vive a Baton Rouge, in Louisiana, ha iniziato a corre a 100 anni! Come ha raccontato al New York Times, che l’ha intervistata:

“Avevo sempre corso le Senior Olympics in bicicletta. Poi, quando sono diventata troppo vecchia per andare in bici sulle colline e usare ingranaggi e cose varie, sono andata a correre. Corro lungo le strade vicino a casa mia, ma di tanto in tanto, non spesso”

Qual è il suo segreto di salute e longevità? L’ha spiegato lei stessa al termine della gara:

“Basta semplicemente tenersi attivi. Mantenere il peso regolare e fare esercizio. Avere un sacco di interessi, fare ciò che piace. Bisogna appassionarsi a tante cose per tenere il corpo e la mente occupati. (…)E cercate momenti magici. Pensate a tutte le magie che vi accadono: i tramonti, le albe, gli arcobaleni, i voli di uccelli meravigliosi, la musica e i commenti pieni di amore della gente. Sono momenti magici e sono gratuiti per tutti. Assicuratevi di tenere gli occhi aperti per coglierli!”

La corsa non è l’unica passione di Julia, a cui piace molto fare lunghe passeggiate ma anche leggere e curare piante e fiori nel suo giardino ricco di rose, ortensie e peonie oltre che uscire con gli amici a pranzo (lo fa quasi ogni giorno). C’è poi la sua famiglia, composta da 4 figli, 3 nipoti e un pronipote. Il marito Murray, invece, l’ha lasciata dopo 70 anni di matrimonio (celebrato al telefono durante la seconda guerra mondiale!).

Questa donna d’altri tempi è, in cuor suo, ma probabilmente anche nel fisico, più giovane di tante altre persone nate dopo di lei e ci mostra come passione e voglia di vivere possono portarci a risultati incredibili.

- Advertisement -
ArrayArray

L'altra Campana

ATTENZIONE

Questo sito non verrà più aggiornato e verrà disattivato dal 22/12/2019

Per collegarsi al nuovo sito aggiornato , cliccate il bottone qui sotto