SiteLock

5 C
Milan
mercoledì, Dicembre 11, 2019
SiteLock

L’accusatore di Eliseo Pirmati dà una netta testimonianza degli abusi subiti nell’Istituto Provolo

- Advertisement -

Clicca qui per vedere il video

Di Emilia Delfino , CNN

Attenzione: questa intervista contiene un linguaggio esplicito. La CNN spagnola era con uno dei denuncianti del più grande caso di presunto abuso di bambini della Chiesa cattolica in Argentina. Un ex studente dell’Istituto Provolo narra il trattamento che avrebbe ricevuto durante i cinque anni dal religioso Eliseo Pirmati in un collegio per bambini non udenti nella città di La Plata. Pirmati è accusato dei presunti reati di “abuso sessuale aggravato, atti osceni e corruzione di minori” ed è stata richiesta la detenzione in Argentina ma è libero, a Verona, in Italia. Il responsabile del Provolo ha detto alla CNN che Pirmati si dichiara innocente, ma non vuole rilasciare dichiarazioni alla stampa. Il querelante è Lisandro Borelli, è sordo, ha 40 anni ed è stato nell’istituto tra il 1989 e il 1994, quando aveva tra i 10 ei 15 anni, fino a quando fu portato da Pirmati in una casa a El Chaco. Ha presentato la denuncia dinanzi al giudice nel 2016. La trascrizione delle sue dichiarazioni è stata fatta dalla CNN. L’Instituto Provolo è indagato dalla fine del 2016 per presunti abusi di bambini non udenti. Il Vaticano ha ordinato l’intervento dell’istituzione in Argentina e in Italia dopo le denunce. Gli abusi si sarebbero prolungati per sette decenni in entrambi i paesi. Il controllore Alberto Bochatey ha detto alla CNN che si aspettano che la giustizia giunga alla verità. La giustizia cerca di estradare Pirmati, che rimane nel Provolo di Verona da dicembre 2017. Questa è la prima parte dell’intervista trasmessa in Prospettive da Buenos Aires .

- Advertisement -
ArrayArray

L'altra Campana

ATTENZIONE

Questo sito non verrà più aggiornato e verrà disattivato dal 22/12/2019

Per collegarsi al nuovo sito aggiornato , cliccate il bottone qui sotto