21.6 C
Milan
martedì, Maggio 21, 2019

L’esperimento di Shoshone e il reality transurfing di Vadim Zeland – Pablo Palazzi

- Advertisement -
- Advertisement -

Tempo di Lettura : 1 minutoL’esperimento della doppia fenditura, in fisica quantistica, dimostra che a livello subatomico, sorprendentemente, la realtà esiste solo come probabilità, e il suo “collassare” in una forma o in un’altra, fuori da ogni logica temporale, dipende esclusivamente dall’osservatore. Dipende cioè dalla nostra coscienza. I libri di Robert Lanza (Oltre il Biocentrismo) e per altri versi di Carlo Rovelli (L’Ordine del tempo) potranno aiutarvi a comprendere la portata di questi fenomeni cruciali per la comprensione del nostro ruolo nell’universo.

Sulla base di questi concetti sono in molti, tra scrittori e letterati d’ogni genere, ma anche artisti, divulgatori e perfino realtà aziendali importanti, ad avere intrapreso percorsi che su più fronti si avventurano speculazioni ulteriori. In particolare, negli anni ’90 si è tenuto negli States un singolare esperimento, condotto da un gruppo di studenti di fisica, psicologia clinica e altre discipline, che voleva rispondere a una domanda precisa: quello che funziona per la fisica subatomica, può valere anche per la coscienza?

Lo psicologo clinico, imprenditore e scrittore Pablo Palazzo ideò e partecipò a quell’esperimento, l’esperimento di Shoshone, e oggi su Byoblu vi racconta come andò. Ma prima di guardare il video, preparatevi ad affrontare il misterioso mondo delle linee di realtà, degli infiniti universi paralleli e di quella curiosa disciplina che vede nello scrittore russo Vadim Zeland il suo profeta, e che passa sotto al nome di “Reality Transurfing“.

Puoi leggere il libro di Pablo Palazzo sull’esperimento di Shoshone e sul Reality Transurfing qui: “La Grande Illusione: La Particella Della Coscienza E I Livelli Di Realtà – Pablo Palazzi“.

- Advertisement -

ArrayArray