21.6 C
Milan
martedì, Maggio 21, 2019

Pharmacopoli? Chi sono i medici veneti in “Conflitto di Interesse”?
P

FONTE corvelva
- Advertisement -

Tempo di Lettura : 2 minutiCase farmaceutiche che foraggiano dottori. In cambio della prescrizione dei loro farmaci. Un’indagine pubblicata sul British Medical Journal Open ha analizzato il sistema italiano.

Un questionario ha rivelato che il 75% dei medici considera “appropriato” avere viaggi e alberghi pagati da Big Pharma ed il 65% di aver ricevuto pagamenti. Quando abbiamo letto l’indagine condotta online tra il marzo e l’aprile 2017, dall’Italian College of Medical Oncology Chiefs (Cipomo), i cui risultati sono stati pubblicati a luglio del 2018 sul British Medical Journal Open, ci siamo chiesti: “Ma i medici veneti?”

Si è deciso di chiedere ai soci Corvelva di aiutarci, abbiamo creato un piccolo team e scartabellato i trasferimenti da aziende farmaceutiche ad operatori sanitari ed organizzazioni (EFPIA) Abbvie, Almirall, Merck, Msd, Hospira, Pfizer, Pfizer Italia, Pierre Fabre Pharma, Pierre Fabre Italia e GlaxoSmithKline.

I dati sono stati raffinati partendo anche da quelli raccolti dall’Associazione Codacons, oltre ai dati EFPIA pubblicati dalle stesse case farmaceutiche. Abbiamo stilato una lista (divisa per provincia) di ogni medico, società, ente e associazione veneta che ha preso soldi dalle industrie.

Sia chiarissimo, non è illegale percepire fondi dalle case farmaceutiche (addirittura la denuncia è un atto volontario pertanto i nomi che vedrete non sono da stigmatizzare, sono coloro che hanno volontariamente accettato di comparire sui report EFPIA della case farmaceutiche).

Il conflitto di interessi influisce sempre di più su ogni ambito della medicina, dalle cure alla formazione, dall’integrità della ricerca alla formulazione delle linee guida, dai sistemi regolatori per l’approvazione dei farmaci all’impostazione dei trial clinici, dal ruolo delle società scientifiche e, nello specifico, sulle prescrizioni dei farmaci.

Questi compensi hanno per caso influito sul quantitativo di prescrizioni (iperprescrizioni)?

La “comunità scientifica” è decisamente compatta sull’asserire che vi è un chiaro nesso tra i medici che hanno rapporti con le case farmaceutiche e l’iperprescrizione (l’abuso delle prescrizioni mediche per determinati farmaci. E in Veneto?

- Advertisement -

Come Corvelva abbiamo deciso di preparare un esposto alla Corte dei Conti della Regione Veneto, all’Anac e ad ogni ordine professionale provinciale e regionale portando i riferimenti normativi e le sentenze, ponendo semplicemente il dubbio.

Oggi vi pubblichiamo la lista dei medici della provincia di Rovigo, Venezia e Treviso.

- Advertisement -

ArrayArray