Roma, marcia delle vittime degli abusi in occasione del summit in Vaticano

0
7
FONTErete l'abuso
Francesco Zanardi, presidente dell'associazione L'Abuso (contro gli abusi dei preti pedofili) davanti a San Pietro, Citta' del Vaticano, 11 ottobre 2011. Zanardi ha consegnato insieme ad Alberto Sala, presidente dell'associazione Piccolo Alan, una lettera per il Papa con cui si chiede un'applicazione severa delle linee guida contro la pedofilia nel clero. ANSA
Tempo di Lettura : 1 minuto

Il giorno prima della conclusione del Summit mondiale voluto da papa Francesco in Vaticano sul tema dell’abuso sessuale verso i minori nel clero cattolico, la rete di attivisti e vittime ECA Global (Ending Clergy Abuse-Global Justice Project) chiama a raccolta tutti i supporter dei diritti del fanciullo, attivisti e alleati, per unirsi con le vittime da tutto il mondo che marceranno per una reale tolleranza zero e per chiedere la fine dell’impunità degli abusi e delle insabbiature.

La Marcia ha come scopo quello di richiedere a Papa Francesco di: inserire nelle Leggi Universali della Chiesa, la tanto proclamata Tolleranza Zero relativamente ai casi di abuso sessuale; inserire nelle Leggi Universali della Chiesa, tolleranza zero relativamente agli insabbiamenti da parte dei vescovi e cardinali del clero; fornire un risarcimento alle vittime di tutto il mondo. La marcia, di cui in Italia dà notizia la rete L’Abuso, avrà luogo sabato 23 febbraio, alle 11.00, dai Giardini Di Castel Sant’Angelo a Roma.